Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

I cactus impressionano con le loro fioriture in primavera e in estate. Per quanto riguarda la cura invernale, sono tra le piante poco esigenti. È importante che si trovino i giusti quartieri invernali con la temperatura ottimale per gli amici spinosi. Questo è l'unico modo in cui possono creare una ricca fioritura nella prossima stagione.

origine

Compito botanico e origine

Cactus o piante di cactus (Cactaceae) formano una famiglia all'interno dell'ordine Caryophyllales (simili a garofani). La famiglia è composta da circa 125 generi, che a loro volta sono divisi in 1.900 specie. Il loro areale naturale è il continente americano. Lì puoi trovare gli amici spinosi dal Canada meridionale alla Patagonia (Cile, Argentina). In Messico, Argentina e Bolivia c'è la più alta densità di cactus.

cactus

I cactus popolano quasi tutti gli habitat. Si possono trovare dalle pianure alle alte montagne. Ma hanno anche conquistato foreste pluviali tropicali, steppe, semi-deserti e deserti aridi. Anche se i cactus abitano un'ampia varietà di habitat, una cosa che li accomuna è che l'acqua non è disponibile per loro tutto l'anno, ma solo stagionalmente.

ibernare

Considerando la biodiversità dei cactus, non sorprende che abbiano esigenze di svernamento diverse. Come con altre piante, nei cactus viene fatta una distinzione tra specie resistenti e non resistenti.

resistente

I cactus rustici possono essere piantati perché possono sopravvivere indenni all'inverno tedesco nel posto giusto. È importante che siano asciutti nella stagione fredda. Perché il freddo intenso combinato con il terreno umido e pesante porta alla putrefazione. E questo è mortale per le piante.

Consiglio: Un drenaggio efficace è essenziale per i cactus piantati.

Poiché troppa acqua è il più grande nemico dei cactus rustici, è necessario adottare varie misure per aiutare le piante a svernare.

  • scegli una posizione leggermente in pendenza per la semina
  • utilizzare un substrato permeabile per le piante
  • Evitare ristagni d'acqua
  • fissare una protezione traslucida da pioggia o neve (finestra a telaio freddo o pannelli in plexiglass)
  • garantire un sufficiente ricambio d'aria
  • Elimina le erbacce (aiuta a prevenire la putrefazione)

Oltre a queste misure, dovresti prestare attenzione a quanto sono resistenti all'inverno o al gelo le piante quando le acquisti. Oltre alla loro origine naturale, gioca un ruolo anche la questione se siano stati induriti nella cultura.

Consiglio: Anche con una singola semina di cactus, la resistenza al gelo può variare. È quindi possibile che alcune piante non sopravvivano all'inverno all'aperto, mentre altre supereranno senza problemi la stagione fredda.

Affinché i cactus sopravvivano davvero all'inverno tedesco, anche le piante devono essere preparate per la stagione fredda.

  • aumentare gli intervalli di irrigazione da agosto
  • non più annaffiature da settembre
  • nessun fertilizzante dall'autunno alla primavera

Consiglio: Non preoccuparti se i cactus si accartocciano o giacciono a terra. Questo fa parte della loro strategia di svernamento e dovrebbero riprendersi in primavera.

Non resistente

Tutte le varietà di cactus non resistenti potrebbero non essere piantate in questo paese. Non hanno alcuna possibilità di sopravvivere ai nostri inverni. Nel caso delle varietà non rustiche esistono due modalità di svernamento, a seconda della temperatura.

  • letargo permanentemente caldo
  • possibile ibernazione calda o fredda
  • letargo permanentemente caldo

I tipi di cactus che amano le temperature calde anche in inverno includono rappresentanti dei seguenti generi.

  • Aporocatto
  • Arrojadoa
  • Discocactus
  • Frailea
  • Melocactus
Aporocactus flagelliforme

Questi generi possono certamente "andare in letargo" in ambienti normalmente riscaldati. Si possono quindi coltivare a temperatura ambiente tutto l'anno. Ma poi hanno anche bisogno di essere annaffiati un po' in inverno.

pausa di riposo

Svernamento caldo o fresco

La maggior parte dei cactus si prende una pausa dalla crescita. Dal punto di vista delle piante ciò avviene dopo un periodo caldo, cioè quando all'estate segue una stagione fresca e secca. Affinché i cactus vadano davvero nella fase dormiente e creino fiori per la prossima estate, devono essere preparati di conseguenza.

La stagione all'aperto termina in autunno. A seconda del tempo, i cactus dovrebbero essere portati in casa tra settembre e ottobre. Tuttavia, l'appartamento è solo una sosta prima che i cactus si spostino nei loro quartieri invernali. Una volta che le piante sono arrivate nell'appartamento, dovresti ridurre l'irrigazione in modo che i cactus possano adattarsi a un letargo asciutto. Anche i cactus dovrebbero essere concimati per l'ultima volta a settembre. Alla fine di ottobre o all'inizio di novembre inizia il vero e proprio letargo per le piante.

Arrojadoa Rhodantha

I quartieri invernali ideali sono:

  • luminoso
  • fresco
  • arioso (senza correnti d'aria)
  • tra 5 e 12 gradi Celsius

I davanzali delle finestre o il giardino d'inverno sono consigliati come luoghi freschi. I foyer o le scale luminose sono adatti anche per il rimessaggio invernale. Una veranda può anche essere un buon quartiere invernale se le temperature sono giuste. Se ci sono spazi tra le finestre esterne e interne in vecchi edifici, questi possono essere utilizzati come quartieri invernali per specie non sensibili.

Consiglio: Non mettere i cactus appena colati nei quartieri invernali. A causa delle temperature più basse, anche la zolla della radice non può seccarsi, il che a sua volta può portare alla putrefazione e alla morte della pianta.

Quando si scelgono i quartieri invernali, assicurarsi che i cactus non siano direttamente sopra un termosifone "riscaldante", né posizionati direttamente sul pavimento con riscaldamento a pavimento. Questo calore dal basso disturba il letargo delle piante. Asciuga troppo la zolla e le piante hanno bisogno di più acqua, che a sua volta stimola la crescita. E questo dovrebbe essere fermato durante il letargo.

Discocactus placentiforme

Consiglio: Blocchi di legno, polistirolo o altri materiali isolanti proteggono i cactus dal calore del riscaldamento. Anche i sottobicchieri con rulli o carrelli per piante aiutano contro il calore del riscaldamento a pavimento.

Se le piante sporgono oltre il davanzale della finestra, può verificarsi un'essiccazione unilaterale. Puoi contrastarlo allargando il davanzale della finestra (lastra) o usando un grande sottobicchiere. Ma assicurati che i cactus ricevano abbastanza luce.

Consiglio: Poiché le camere da letto tendono ad essere spazi abitativi più bui, puoi sostenere le piante con la luce artificiale. Le lampade fluorescenti sono più adatte per questo. Le lampade a incandescenza o alogene, invece, non possono essere tollerate dai cactus a causa della forte proporzione di luce a onde lunghe.

Una volta trovati i giusti quartieri invernali, i cactus non hanno più bisogno di ulteriori cure, perché si nutrono delle scorte immagazzinate. Pertanto, non dovrebbero essere annaffiati o fertilizzati.

Frailea castanea

Consiglio: I cactus possono consumare solo i rifornimenti che hanno accumulato durante l'estate. Pertanto, un buon e corretto apporto di nutrienti per le piante durante la stagione calda è importante.

Nel seminterrato

Ibernazione nel seminterrato

Sfortunatamente, i davanzali delle finestre spesso non sono molto adatti ai cactus, servono anche come quartieri invernali per altre piante e un giardino d'inverno non è sempre disponibile, quindi cosa fare con i cactus?

Sebbene i cactus siano noti per la loro fame di sole, possono anche svernare nel seminterrato. Ciò è in parte dovuto al fatto che hanno bisogno di meno luce durante la fase di riposo. Tuttavia, la cantina dovrebbe avere sicuramente le seguenti proprietà.

  • asciutto
  • finestra luminosa
  • temperature costanti
  • Minimo: 5 gradi Celsius, massimo: 15 gradi Celsius

Consiglio: Quando i cactus svernano nel seminterrato, più scuro, più bassa è la temperatura.

Melocactus Tenneri

Dopo il letargo

Anche se i cactus vanno in letargo in modi diversi, si possono fare affermazioni generali per le cure primaverili, ovvero il "risveglio" delle piante dopo la pausa invernale.

  • fertilizzato e annaffiato nuovamente da marzo
  • dopo i santi del ghiaccio, inizia la stagione all'aperto

Consiglio: Puoi anche mettere i cactus all'aperto già ad aprile. Ma poi devono essere riportati al caldo a temperature inferiori a 10 gradi Celsius.

Per quanto riguarda il letargo, anche i cactus hanno bisogno di una preparazione per la prossima stagione. In modo che i raggi del sole non brucino le piante, è meglio posizionarle in un luogo non in pieno sole per abituarsi a loro. Dopo circa due settimane, le piante si sono acclimatate e possono trasferirsi nella loro posizione estiva.

Consiglio: Il rischio di scottature solari è tanto maggiore quanto più scuri sono i cactus ibernati.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: