Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Non solo il riscaldamento centralizzato, ma anche il camino, oggi molto diffuso, si basa sulla legna come combustibile. In generale, le persone apprezzano il prezzo basso, la buona disponibilità e anche gli aspetti ecologici del materiale. Tuttavia, non tutta la legna è ugualmente adatta per la combustione in forno. Alcuni tipi di legno o materiali a base di legno sono addirittura del tutto inadatti alla combustione. Spieghiamo cosa sono e dove la masterizzazione è completamente sicura.

legna per il camino

L'idoneità del legno come combustibile può essere determinata da varie caratteristiche. Perché il tipo di legno, la lavorazione e le proprietà individuali possono portare al fatto che si tratta di un combustibile che può essere utilizzato senza problemi, o che non può essere né bruciato né consentito.

Legna da ardere adatta

La cosa più ovvia è sicuramente determinare l'idoneità come legna da ardere in base al tipo di legno chiaramente identificabile:

quercia e faggio

  • peso medio da 700 a 710 kg per m³
  • alto potere calorifico
  • tempo di combustione lungo
  • tempo di accensione relativamente lungo

pioppo

  • peso medio circa 450 kg per m³
  • basso potere calorifico
  • facile da accendere, rapido sviluppo del fuoco
  • bruciatura più veloce
  • alto contenuto di ceneri

Legni teneri (abete rosso, abete, pino ecc.)

  • peso medio a seconda della specie compreso tra 450 kg (abete rosso) e 600 kg (pino) per m³
  • Brucia relativamente veloce, di solito più veloce del faggio e della quercia, ma più lenta, ad esempio, del pioppo
  • molto facile da accendere grazie all'alto contenuto di resina
  • buone proprietà di combustione

Pericolo: Quando si utilizza legna da ardere di legni teneri resinosi, il fuoco non dovrebbe mai essere lasciato incustodito in un caminetto aperto. A causa del contenuto d'acqua nella resina del legno, il materiale tende a schizzare quando riscaldato dal fuoco. È possibile rilevare e prevenire rapidamente una propagazione involontaria del fuoco nelle aree davanti al camino.

betulla

  • peso medio circa 620 kg per m³
  • Potere calorifico sotto quercia e faggio, ma significativamente superiore al legno di conifere
  • I tronchi con corteccia sono particolarmente facili da accendere, il che li rende adatti come legna da ardere
  • Combustione relativamente più lenta a causa del basso contenuto di resina

cenere

  • peso medio circa 700 kg per m³
  • alto potere calorifico
  • corteccia sottile, quindi scarso sviluppo di fumo e fuliggine
  • adatto per il riscaldamento a lungo termine

Legni da frutto (ciliegio, susino, melo ecc.)

  • Peso medio a seconda della specie tra 500 kg e 600 a 650 kg per m³
  • alto potere calorifico
  • A seconda del tipo, velocità di combustione da media a lenta

Consiglio: Il legno da frutto è anche molto popolare per altri usi, come la fabbricazione di mobili o il taglio di impiallacciature. Mentre i rami difficilmente possono essere utilizzati per questo scopo, dovresti prima considerare di vendere tronchi più spessi e non danneggiati in alternativa a un falegname, poiché altrimenti è disponibile buona legna da ardere, ma allo stesso tempo vengono bruciati valori di materiale elevati.

Combinazione di specie legnose

Se guardi le descrizioni dei singoli tipi di legno, puoi avere l'impressione che alcuni legni siano adatti, altri solo moderatamente. L'approccio più ovvio ora è bruciare solo la legna da ardere più adatta, se possibile. Tuttavia, può essere utile anche una combinazione di diversi tipi di legno. Perché mentre il faggio, ad esempio, ha un tempo di combustione molto lungo e un elevato potere calorifico a causa del suo peso elevato, bruciarlo insieme al pioppo o al legno tenero nel camino può significare un livello di comfort notevolmente superiore durante l'accensione del fuoco e lo sviluppo generale del fuoco. Inoltre, nonostante il suo potere calorifico inferiore, la legna più leggera può essere molto adatta per il fuoco accogliente nel camino di casa, semplicemente perché brucia più velocemente e il potere calorifico effettivo qui non è affatto in primo piano.

Tipi di legno non adatti

Non esistono invece legni del tutto inadatti alla combustione alle nostre latitudini. Sebbene alberi e arbusti a cespuglio non siano solitamente usati come legna da ardere, ciò non è dovuto al tipo di legno, ma piuttosto alle piccole sezioni trasversali del legno ottenuto e alla velocità di combustione molto elevata associata e allo sviluppo di fumo e cenere.

L'idoneità dopo l'umidità

Un'altra importante caratteristica di idoneità della legna da ardere è il suo contenuto di umidità. Se è troppo alto, il carburante può essere acceso, ma non continuerà a bruciare da solo. A livelli di umidità inferiori, l'infiammabilità è data, ma è anche associata a uno sviluppo estremo di fumo. Questa panoramica aiuta a valutare il contenuto di umidità del legno e l'idoneità alla combustione:

  • Contenuto di umidità del legno con abbattimento adeguato nel periodo di riposo tra il 50% e il 60%
  • Diminuzione dell'umidità del legno con una corretta conservazione (ben ventilata, non completamente avvolta in un foglio, ecc.) dal 20% al 30% all'anno
  • Il contenuto di umidità di circa il 20%, che ha senso per la combustione, viene raggiunto dopo uno o due anni di conservazione

Pericolo: Secondo l'ordinanza federale sul controllo delle immissioni (BImSchV), il legno può essere bruciato solo con un contenuto di umidità massimo del 25%. Il legno umido potrebbe tecnicamente essere combustibile in determinate circostanze, ma non deve essere utilizzato come legna da ardere.

Caratteristiche individuali del legno

Infine, vi sono diverse caratteristiche individuali della legna destinata all'uso nella stufa o nel camino, che possono comportare anche la sua inidoneità come combustibile:

infezione fungina

La legna che è fortemente infestata da funghi non deve essere bruciata nel camino. Varie spore fungine possono causare problemi alla pelle e alle vie respiratorie per l'uomo. Durante la combustione, le spore vengono distribuite nell'aria ambiente dalla forte turbolenza dell'aria nell'area del fuoco e vengono quindi trasferite nell'ambiente circostante il camino.

in lavorazione

A seconda di come viene lavorato il legno, come pallet, mobili, truciolare, ecc., durante la combustione possono essere rilasciate nell'aria ambiente sostanze tossiche che possono comportare notevoli danni alla salute dell'uomo e allo stesso tempo rappresentare un forte impatto ambientale . Esempi di legna da ardere critica sono:

  • Pallet e altro legno trattato a pressione
  • Legno laccato e altrimenti rivestito
  • Materiali a base di legno con un'elevata percentuale di colla o legante
  • Combinazione di materiali da costruzione che contengono oltre al legno altri materiali come gesso, cemento, ecc

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: