Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Le orchidee sono molto esigenti. Richiedono anche sufficienti nutrienti e minerali per una buona cura. Le specie vegetali ottengono questo solo in misura limitata, quindi è necessario utilizzare fertilizzanti per aiutare. Gli esperti di orchidee ti diranno quali sono i migliori fertilizzanti per orchidee, come puoi fare il fertilizzante da solo e tanti trucchi per concimare.

Fertilizzare

Oltre alla giusta cura, la concimazione svolge un ruolo immenso nelle piante di orchidea per una crescita forte e sana e bellissimi fiori. È molto sensibile, quindi nessun fertilizzante convenzionale è adatto all'uso. La quantità determina anche il benessere di questa pianta da fiore. Di seguito, l'esperto di orchidee ti spiegherà a cosa dovresti prestare attenzione, quali fertilizzanti sono i migliori e come puoi facilmente produrre i tuoi fertilizzanti usando semplici rimedi casalinghi.

fertilizzante per piante d'appartamento

Le offerte più economiche di prodotti fertilizzanti sono disponibili in commercio come fertilizzanti floreali classici per piante d'appartamento. In nessun caso dovresti usarli per le tue orchidee, perché hanno una composizione nutritiva generale che non è specificamente adattata alle esigenze delle piante.

Di norma, anche il contenuto di nutrienti è a un livello medio, che deriva dal fabbisogno di innumerevoli piante d'appartamento. Ma i requisiti per alcuni minerali e sostanze nutritive sono inferiori o superiori alla media per un'Orchidaceae. Pertanto, in molti casi, la pianta sarebbe esposta a un dosaggio eccessivo o insufficiente, a cui può essere estremamente sensibile. Di conseguenza, la fertilizzazione di solito farebbe più danni che promuovere la crescita, la salute o l'abbondanza di fiori. Pertanto, non utilizzare mai una pianta d'appartamento convenzionale o un fertilizzante per fiori, ma usa solo un fertilizzante speciale per orchidee o un fertilizzante fatto in casa che soddisfi i requisiti di questo bellissimo fiore.

metodi di concimazione

Le piante di orchidea necessitano di uno speciale substrato per orchidee o sono conservate in colture idroponiche o semi-idro. Una caratteristica essenziale è la struttura grossolana e la scioltezza superiore alla media del mezzo nutritivo, in modo che la luce possa raggiungere le radici e anche le radici possano cercare supporto. In questo modo, la fotosintesi è supportata e l'ossigeno necessario può essere assorbito dalle radici, cosa che non è necessaria per la maggior parte delle altre piante. Ciò ha un'influenza significativa sulla scelta del metodo di fertilizzazione da utilizzare.

bastoncini di fertilizzante

I bastoncini di fertilizzante si dissolvono poco nello speciale substrato dell'orchidea o nella coltura idroponica e gli ingredienti non possono essere distribuiti in modo uniforme. Questo spesso indica uno spreco, poiché la pianta ha scarsi benefici reali dagli ingredienti.

fertilizzante liquido

Contrariamente ai bastoncini di fertilizzante, il fertilizzante liquido entra in ogni spazio d'aria e in ogni granella di substrato o nelle palline di argilla espansa. Per questo motivo, durante la concimazione, dovresti preferire il fertilizzante liquido ai bastoncini di fertilizzante per garantire una concimazione ideale e uniforme. Seramis, ad esempio, offre un fertilizzante liquido per orchidee che ha anche un ritorno automatico se viene applicata troppa pressione alla bottiglia. Ciò impedirà il sovradosaggio. Questo fertilizzante liquido viene semplicemente aggiunto all'acqua di irrigazione.

CONSIGLIO: Se versi del fertilizzante liquido per orchidee in una bacinella d'acqua e ci immergi la pianta/le radici per alcuni minuti, otterrai un assorbimento ottimale del fertilizzante.

spray fertilizzante

Come le radici, le foglie di orchidea assorbono i nutrienti e li distribuiscono all'interno della pianta. Per questo motivo sono stati sviluppati anche spray fertilizzanti, come l'Orchid Vital Spray di Chrysal. Tipicamente, gli spray contengono urea, che è il fertilizzante azotato più comunemente usato. Inoltre, gli spray conferiscono alle foglie una lucentezza speciale. Tuttavia, lo spray non deve essere spruzzato sui fiori. Un prodotto consigliato è, ad esempio, il PURITAL Premium Orchid Spray. È composto da materie prime di alta qualità che possono essere assorbite in modo ottimale attraverso le foglie. Il prodotto ha inoltre il vantaggio di non contenere calcare, che potrebbe lasciare antiestetiche macchie sulle foglie, come nel caso di altri spray.

ingredienti

Un buon fertilizzante per le Orchidaceae dovrebbe concentrarsi su potassio e azoto. Il fosforo è un componente importante per la fioritura. Dovresti tenerne conto, soprattutto quando fai i tuoi fertilizzanti o usi fertilizzanti ecologici.

potassio

Il potassio è un nutriente che dà più forza alle orchidee e migliora il trasporto di approvvigionamento di sostanze preziose. Se c'è una carenza di potassio, le foglie cadono e, nel peggiore dei casi, la pianta muore. I fertilizzanti a base di compost, letame stabile e lievito, ad esempio, hanno un contenuto di potassio ottimale.

azoto

L'azoto è un elemento vitale senza il quale le tue Orchidaceae morirebbero. Il fabbisogno di azoto aumenta con l'età. Ciò significa che gli esemplari più vecchi, in particolare, necessitano regolarmente di fertilizzanti azotati speciali per le orchidee. Tuttavia, questo dovrebbe essere somministrato solo a piccole dosi, poiché troppo azoto può impedire la fioritura, anche se altrimenti supporta positivamente la crescita. È possibile riconoscere una carenza di azoto dalla crescita stentata. Quando si tratta di fertilizzazione ecologica, gli esperti si affidano principalmente alla fertilizzazione con compost.

fosfato

Il fosfato stimola la fioritura e prolunga la fioritura. Tuttavia, un eccesso di offerta porta rapidamente al contrario, motivo per cui il principio qui è: meno è meglio.

Fertilizzare senza prodotti chimici

Fecondazione omeopatica

La concimazione omeopatica è ecologica, biodegradabile, priva di sostanze nocive e sostanze chimiche. Raccomandiamo, ad esempio, il prodotto del produttore Neudorff, "Omeopatia Orchid Elixir", che, come spray, rafforza la crescita di foglie e fiori e aumenta la resistenza a malattie e parassiti.

Contiene, tra l'altro, quantità ottimali di:

  • potassio
  • calcio
  • ferro
  • magnesio
  • fosforo
  • boro
  • manganese
  • silicio
  • germanio organico e acidi uronici (mucillagini vegetali in forme dinamizzate omeopaticamente secondo D6-D100

Fertilizzante naturale al posto dei prodotti chimici

I fertilizzanti artificiali a base di componenti chimici stanno diventando sempre meno importanti nel mondo delle piante e dei fiori. I fertilizzanti naturali stanno prendendo sempre più il loro posto.

A parte gli ingredienti spesso dannosi per la salute ea volte le tossine pericolose, molti prodotti non sono naturalmente degradabili. Questo non solo inquina l'ambiente, ma può anche costare la vita all'orchidea sensibile, soprattutto in caso di sovradosaggio. È meglio somministrare concime naturale, che spesso permette alla pianta di ritrovare le sue forze anche in caso di sovradosaggio dovuto al naturale degrado. Il produttore COMPO, ad esempio, offre uno speciale fertilizzante liquido con guano ed enzimi vegetali per lettiere e orchidee in vaso. Il guano è un prezioso e naturale fornitore di nutrienti che rafforza la crescita e la resistenza delle radici, prolunga la durata della vita e il tempo di fioritura.

I migliori rimedi casalinghi

Puoi ottenere un effetto simile o ugualmente efficace come fertilizzante naturale o prodotto omeopatico usando vari rimedi casalinghi che puoi facilmente preparare da solo.

Tè Compost

Il compost è considerato il miglior fertilizzante per le orchidee. Tuttavia, non dovresti usare il normale compost da giardino qui, ma usa solo materiali vegetali a foglia come lattuga o salsefrica. Si possono aggiungere anche verdure vecchie come pomodori o cetrioli.

Mentre il compost solido è l'ideale per lavorare nel terreno delle orchidee da lettiera, diffonde un odore sgradevole nella stanza della stanza dell'orchidea. Per questo motivo e perché si distribuisce meglio nel substrato o nell'argilla espansa, si consiglia la preparazione del compost tea.

produzione

  • riempire un secchio con acqua priva di cloro e calcare
  • Per ogni chilogrammo di materiale vegetale c'è un litro d'acqua
  • lasciare riposare/decomporre per almeno 24 ore
  • la temperatura ambiente consigliata è di almeno 20 gradi Celsius: maggiore è, meglio è
  • setacciare il materiale marcito dopo il periodo di riposo
  • Versare il tè in un annaffiatoio o in una vasca a immersione
  • Copri il tè avanzato in modo che si conservi per alcune settimane e possa essere riutilizzato

lievito

La concimazione con il lievito è uno dei consigli degli esperti che migliora la crescita e la resilienza delle piante di orchidea. Un cubetto di lievito contiene principalmente potassio e metà del contenuto di fosforo. Il lievito secco di solito contiene circa il 60% di azoto, motivo per cui dovresti preferire il lievito secco per la fertilizzazione. Da esso puoi preparare una soluzione per versarti.

produzione

  • Sbriciolare un cubetto di lievito in 10 litri di acqua tiepida e priva di calcare
  • mescolando accelera il processo di dissoluzione
  • Utilizzare solo quando non ci sono più residui di lievito solido
  • Il ritmo dell'irrigazione è ogni due o tre settimane
  • Il periodo di applicazione è prima e durante la fioritura
  • è ideale anche per orchidee piantate in argilla espansa

fondi di caffè

Il caffè viene bevuto nella maggior parte delle famiglie. Invece di gettare i fondi di caffè nella spazzatura, puoi usarli anche come fertilizzante efficace per le orchidee. Questo rimedio casalingo biologico contiene tutto ciò di cui un'orchidaceae ha bisogno per prosperare.

Tuttavia, questo è adatto solo per le piante nel substrato, mentre dovresti evitarlo con la coltura idroponica.

Procedere come segue durante la concimazione:

  • stendere i fondi di caffè sulla superficie del supporto
  • innaffia un po' subito dopo aver sdraiato
  • quando si sarà asciugato o al massimo dopo tre giorni, sostituirlo con fondi di caffè freschi
  • Se rimane troppo a lungo umido sul supporto, c'è il rischio di muffa

CONSIGLIO: L'orchidea coltivata in idro non deve fare a meno delle preziose sostanze fertilizzanti del caffè. In alternativa, puoi usarlo con caffè nero raffreddato a temperatura ambiente ogni due versate.

Tè nero

Il tè nero ha le stesse proprietà fertilizzanti dei fondi di caffè e del caffè nero. Quindi, se sei un bevitore di tè invece di un bevitore di caffè, il tè nero è anche un rimedio casalingo perfetto per fertilizzare le tue piante di orchidee.

Tuttavia, non si utilizza una nuova bustina di tè o si prepara il tè fresco, ma si utilizzano solo gli avanzi dopo l'infusione. Potassio, fosforo e azoto sono quindi contenuti qui in quantità ottimali, in modo che questo soddisfi esattamente i requisiti delle Orchidaceae. Il tè nero favorisce la crescita e la pianta diventa complessivamente più robusta. Ciò significa che diventa meno suscettibile alle malattie.

produzione

  • immergere l'infusore per il tè usato o la bustina di tè in acqua tiepida
  • contare su una bustina di tè per 250 millilitri di acqua
  • lasciare per circa 20 minuti
  • Rimuovere la bustina di tè/l'uovo di tè e lasciare che l'acqua del tè si raffreddi a temperatura ambiente
  • quindi usalo come acqua
  • l'acqua del tè deve essere sempre preparata al momento
  • utilizzare solo acqua priva di calcare
  • l'irrigazione quotidiana con il tè non provoca un'offerta eccessiva di sostanze nutritive e minerali

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: