Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Il rododendro è una pianta popolare non solo nei giardini locali, per lo più frontali. La bellissima specie di azalea è popolare anche nei parchi pubblici e nei cimiteri. Sfortunatamente, tutte le parti della graziosa pianta sempreverde con i fiori colorati contengono tossine che possono essere pericolose, soprattutto per animali e bambini piccoli, ma anche per gli adulti. Il seguente articolo mostra quale veleno contiene il rododendro e quali sintomi di avvelenamento possono essere sviluppati dalla pianta.

Sostanze tossiche

Sfortunatamente, il grazioso rododendro, che viene coltivato pubblicamente o privatamente in molte aree di una comunità, è velenoso per l'uomo e gli animali in tutte le parti della pianta. Il veleno si trova principalmente nei fiori, nel nettare, nei frutti e anche nelle foglie. Anche mangiare una foglia o un fiore può causare sintomi. Anche semplicemente toccare i fiori e poi mettere il dito in bocca nei bambini può causare sintomi. Sfortunatamente, la dose critica assorbita del veleno non è nota e può quindi variare parecchio. Sono già stati documentati casi in cui le persone si sono lamentate di non sentirsi bene dopo aver consumato miele di fiori di rododendro.

La pianta contiene le seguenti tossine:

  • diterpeni
  • Grayanotossine
  • acetilandromedolo

I bambini piccoli e gli animali curiosi in particolare rischiano di entrare in contatto con il veleno ed eventualmente di consentirgli di entrare nella circolazione sistemica. Ai più piccoli piace giocare con fiori e foglie, che amano servire ai genitori o agli amici nella sabbiera come "cibo cotto". Gli animali domestici, invece, amano rosicchiare le foglie e dovrebbero quindi essere tenuti lontani dalla pianta. Ad esempio, le tartarughe greche possono morire a causa del veleno contenuto entro 24 ore dopo aver mangiato un fiore o una foglia.

sintomi umani

sintomi nell'uomo

I sintomi dell'avvelenamento da rododendro sono particolarmente gravi nei bambini che hanno messo fiori o foglie in bocca e forse li hanno persino ingeriti, a causa del loro peso corporeo inferiore. Perché più piccoli sono i bambini, meno il corpo può contrastare l'avvelenamento. Se hanno ingerito una dose che difficilmente causerebbe alcun sintomo negli adulti, ciò può avere conseguenze fatali nei bambini. Questo può accadere anche toccando semplicemente un fiore con le dita, che poi finisce non lavato nel viso e nella bocca del bambino. Questi sono i sintomi dell'avvelenamento da rododendro.

  • aumento della salivazione
  • nausea fino al vomito
  • dolore addominale e diarrea
  • Disturbi sensoriali come formicolio alla pelle
  • irritazioni mucose
  • vertigini

Nei casi peggiori, può anche portare a convulsioni, mancanza di respiro e soffocamento, fino ad aritmie cardiache pericolose per la vita. Si consiglia quindi di consultare rapidamente un medico se si presenta un solo sintomo, soprattutto nei bambini, poiché non si sa ancora a quale dose del veleno ingerito questo potrebbe diventare pericoloso per la vita.

sintomi animali

Il veleno del rododendro può essere molto più pericoloso per gli animali che per gli esseri umani. E non sono solo i piccoli animali domestici come gatti, cani o roditori ad essere colpiti. I cavalli in particolare non possono tollerare affatto il veleno dell'arbusto. Se rosicchiano le foglie solo per un breve periodo, possono morire entro poche ore. Anche le tartarughe greche sono estremamente in pericolo qui, perché vedono le foglie verdi e rigogliose come cibo e di solito non sopravvivono al divertimento.

Altri animali in via di estinzione sono i seguenti:

  • capre e pecore
  • mucche e maiali
  • uccelli
  • Animali di ogni tipo

Di norma, i sintomi di avvelenamento sono più pronunciati negli animali che nell'uomo, dove spesso si verificano paralisi e crampi, nonché infiammazioni nel tratto gastrointestinale. In definitiva, senza il primo soccorso, nella maggior parte dei casi si verificherà inevitabilmente la morte per paralisi respiratoria. Se hai un rododendro nelle immediate vicinanze dei tuoi animali domestici o vicino a un paddock o una stalla, dovresti visitare o chiamare un veterinario al primo segno dei sintomi menzionati. Più rapidamente si interviene, prima un animale può sopravvivere, il che purtroppo non è il caso in tutti i casi.

le misure

Procedura dopo l'avvelenamento

Non appena uno o più sintomi compaiono in un bambino o in un adulto, è necessario agire immediatamente. Perché a seconda della quantità e, soprattutto, di chi ne è colpito, l'avvelenamento può portare anche alla morte. Particolarmente a rischio sono i bambini piccoli e gli animali di piccola taglia. Pertanto, l'azione dovrebbe essere intrapresa non appena viene rilevata per la prima volta.

  • a seconda della gravità dei sintomi
  • Chiama un'ambulanza o consulta il tuo medico di famiglia
  • somministrare molti liquidi come primo soccorso
  • in alternativa dare carbone attivo
  • questo lega le tossine nello stomaco
  • chiamare il centro antiveleni se necessario

Se è noto che i sintomi sono stati causati dall'avvelenamento di parti di piante di rododendro, il centro antiveleni può fornire immediatamente informazioni sugli antidoti o sul comportamento corretto. Questa prima informazione sul posto è importante anche per il medico di famiglia o il medico di emergenza che arriva, affinché possano agire correttamente. Soprattutto, non dovresti mai aver paura di chiamare il medico di emergenza se hai dei dubbi, perché chiamare troppe volte è sempre meglio che chiamare troppo tardi.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: