Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Bow Hemp è una pianta d'appartamento molto popolare, apprezzata non solo per il suo aspetto esotico ma anche per le sue qualità di purificazione dell'aria. Poiché durante la notte converte l'anidride carbonica in ossigeno, spesso si trova nella camera da letto proprio accanto al letto. Ma l'arco di canapa è velenoso e quindi un pericolo per bambini, gatti e cani?

arco di canapa

Vantaggi e svantaggi della pianta

La canapa di prua (detta anche lingua della suocera, latino sansevieria, appartiene alla famiglia degli asparagi) non solo contribuisce a migliorare la qualità dell'aria, ma se la cava anche con luoghi semiombreggiati, poca acqua e poche cure. E, ultimo ma non meno importante, le loro foglie erette, a forma di spada e dalla polpa spessa attirano l'attenzione. Non c'è da stupirsi, quindi, che la pianta poco esigente sia di casa con molte persone. Ma se in casa hai bambini piccoli, gatti, cani o roditori, devi stare attento, perché il papillon è velenoso.

Abbreviazione per chiarimento:

La parola tossico è un termine relativo e la gravità dell'avvelenamento dipenderà sempre dall'esposizione (quantità ingerita) e dalle dimensioni del bambino o dell'animale domestico. Alcune piante classificate come velenose provocano sintomi acuti e gravi o addirittura pericolosi per la vita anche in piccole quantità, mentre altre provocano solo irritazioni a breve termine, come alla bocca, alla pelle, allo stomaco o alle vie respiratorie.

tossicità

Pianta di canapa ad arco: forza del veleno e possibili sintomi

La sansevieria è considerata una pianta leggermente tossica/potenzialmente tossica, con foglie e fiori tra le parti tossiche della pianta. Sebbene la tossina saponina sia stata rilevata nella canapa da papillon, in letteratura non sono descritti casi di avvelenamento dalla pratica. Ciò è in parte dovuto al fatto che il fogliame è molto duro e coriaceo, il che lo rende difficile da mangiare e alle latitudini tedesche la pianta fiorisce solo con una cura estremamente buona. D'altra parte, le sostanze irritanti vengono deliberatamente ottenute da piante d'appartamento coltivate commercialmente. Ci sono solo registrazioni di casi isolati di dermatite da contatto nell'uomo. Di norma, però, non c'è pericolo se si tocca una Sansevieria acquistata in un negozio locale. Se si mangia Sansevieria, gli esseri umani e gli animali possono salivare, vomitare e avere la diarrea. Inoltre, la tossina saponina ha un effetto emolitico, il che significa che porta alla rottura dei globuli rossi.

effetto tossico

Risultati da esperimenti sugli animali

Gli esperimenti sugli animali hanno dimostrato che i ratti con un peso corporeo compreso tra 102 e 151 grammi sono morti dopo l'iniezione intraperitoneale di un estratto di piante di canapa selvatica da una dose superiore a 600 mg/kg di peso corporeo. Se assunta per via orale, una concentrazione di 18.000 mg/kg di peso corporeo era letale. Gli esperimenti sugli animali sui topi hanno dimostrato che mangiare fiori è più pericoloso che mangiare foglie. Naturalmente, non ci sono esperimenti scientifici sull'uomo. Come notato sopra, nella pratica si verificano raramente casi di avvelenamento, quindi non ci sono registrazioni di essi nella letteratura medica e veterinaria. Il sospetto è che la tossina non sia contenuta in concentrazioni rilevanti nelle piante d'appartamento. Tuttavia, le parti della pianta, sia fresche che essiccate, possono rappresentare un pericolo, soprattutto per i bambini piccoli e i piccoli animali.

le misure

Irritazione e avvelenamento da sansevieria: come agire correttamente

Se sviluppi eczema (eruzione cutanea) su te stesso, un bambino, un gatto, un cane o un altro animale domestico dopo il contatto diretto con le foglie o i fiori di Sansevieria, risciacqua immediatamente e accuratamente la pelle interessata con acqua fredda. Se l'eruzione cutanea non scompare da sola o se peggiora, è necessario contattare un medico generico, un dermatologo o un veterinario.

Se un pezzo di sansevieria è stato mangiato o masticato, inizialmente dovresti mantenere la calma. Nel caso di bambini e animali, è importante rimuovere dalla bocca eventuali resti di piante e berli con acqua naturale (per i bambini è possibile tè o succhi). Bevande gassate, acqua salata e latte sono tabù. Non si dovrebbe tentare di indurre il vomito. Se hai sintomi o vuoi semplicemente essere al sicuro, chiama il centro antiveleni locale.

Al telefono, un esperto di veleni ti farà le seguenti domande:

  • Quanti anni ha il bambino/paziente?
  • Cosa è stato preso? Quale pianta e quale parte di questa pianta?
  • La pianta è stata ingoiata o semplicemente masticata? O è contatto con la pelle?
  • Quanto è stato preso? (Stimare la quantità di fogliame mancante)
  • Quando è successo?
  • Il paziente mostra sintomi? (Come salivazione, vomito, diarrea, stanchezza, dolore)
  • Cosa è già stato fatto? (sciacquare, bere)

Quindi segui i consigli dell'esperto di veleni! Nella maggior parte dei casi si può dare il via libera.

Avviso: Se hai bisogno di un appuntamento dal medico con tuo figlio o animale domestico, porta con te un pezzo di papillon. In questo modo il medico può identificare senza dubbio la pianta e, se necessario, utilizzarla per ulteriori analisi.

Consiglio: Tieni sempre il papillon fuori dalla portata per evitare potenziali incidenti di avvelenamento con bambini e animali domestici. Il rischio può essere ridotto utilizzando mobili più alti come librerie, credenze o il frigorifero come luogo per l'esotica sansevieria. In ogni caso, non devi smaltire la tua pianta, anche se è potenzialmente velenosa.

Suggerimenti per la lettura rapida

  • pianta leggermente velenosa/potenzialmente velenosa per l'uomo e gli animali
  • tutte le parti della pianta velenose (fiori e foglie)
  • contiene la saponina velenosa
  • può causare irritazione alla pelle in rari casi
  • può causare salivazione, vomito e diarrea se consumato
  • L'avvelenamento con il papillon è estremamente raro nella pratica

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: