Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Il fungo parasole o gigantesco fungo parasole è uno dei funghi agarici più impressionanti e più grandi delle latitudini locali. Cresce fino a 50 centimetri di altezza e raggiunge un diametro di circa 40 centimetri. Ma si può mangiare anche l'ombrellone o è velenoso? Con quali altri tipi di funghi potrebbe essere confuso? Nel seguente articolo, il fungo viene presentato con le sue proprietà e caratteristiche identificative.

Altri nomi

Questo tipo di fungo non è conosciuto solo come fungo parasole o fungo gigantesco. Gli intenditori di funghi hanno molti nomi per l'imponente fungo. L'ombrellone è anche chiamato, tra l'altro, come segue:

  • Parrocchetto gigante comune
  • Ombrello grande
  • ombrellone gigante
  • battitore di tamburi
  • fungo del maestro di scuola
  • cotoletta di funghi
  • Nome latino: Macrolepiota Procera

Poiché il giovane fungo tiene ancora il cappello chiuso, ricorda un battitore di tamburi. Man mano che il fungo invecchia, il cappello si apre e poi assomiglia a un ombrello. Da qui derivano i diversi nomi. Schnitzelpilz, invece, è il nome di questo fungo perché il suo cappello viene solitamente preparato impanato come una cotoletta.

Aspetto

Il Fungo Ombrellone è un maestoso e grande fungo appartenente al genere Agarico. Le sue caratteristiche principali sono le grandi squame brunastre e la gobba marrone sul cappello. Il polsino sotto il cappello è regolabile. L'aspetto del fungo può essere descritto come segue:

  • stelo sottile alto fino a 50 cm
  • due pollici di larghezza
  • vuoto
  • più spesso nella parte inferiore, terminando con un tubero
  • ben piantato nel terreno
  • sotto il cappello un anello simile alla pelle
  • può essere spostato
  • Anello sotto marrone
  • più leggero in alto
  • cappello largo circa 40 cm

Sull'epidermide del cappello si formano squame sparse. L'ombrellone diffonde una polvere di spore bianche.

Caratteristiche speciali

Soprattutto, l'anello al centro del gambo è una caratteristica speciale per riconoscere il fungo parasole in modo che non ci sia confusione. Perché l'anello deve poter essere spostato. Se si attacca saldamente allo stelo quando viene toccato, di solito non è un ombrello gigante e nemmeno un ombrellone. Se il fungo è ancora giovane, il cappello è chiuso, ma questo si apre sempre di più con l'aumentare dell'età. Altre caratteristiche speciali dell'ombrellone sono:

  • odora quando viene toccato
  • odora piacevolmente di nocciola
  • Il gambo ha lamelle bianche

rischio di confusione

Il fungo parasole viene principalmente confuso con altri funghi parasole, poiché i funghi di questo genere sembrano tutti molto simili. Il paracadute gigante allo zafferano in particolare è molto simile, ma ha una linfa rossa al taglio, che colora di rosso il punto di taglio. Pertanto, i due tipi di funghi possono essere facilmente distinti. Tuttavia, l'ombrellone gigante allo zafferano è commestibile e viene spesso utilizzato anche in cucina. Il fungo parasole viene spesso confuso anche con i suoi seguenti parenti:

  • Ombrellone gigante sottile
  • Ombrellone color zafferano color oliva
  • paracadutista con punte a squame appuntite
  • Fungo ombrello gigante velenoso

Di queste varietà, tuttavia, solo il velenoso fungo gigante dell'ombrellone è velenoso. Il velenoso fungo parasole gigante si riconosce soprattutto dal suo cattivo odore di compost acido. Qui, il veleno di solito si manifesta nei disturbi del tratto gastrointestinale. Tuttavia, poiché il fungo parasole emana un odore gradevole, una confusione dovrebbe essere riconosciuta rapidamente. Sebbene l'ombrello spinoso a scaglie appuntite non sia tossico, innesca un'intolleranza all'alcol quando viene consumato ed è quindi immangiabile.

parasole allo zafferano

Fungo ombrellone velenoso?

Il fungo è leggermente velenoso quando crudo è. Può causare disagio quando è crudo, ma questi non sono classificati come pericolosi per la vita nelle persone sane. Tuttavia, questo tipo di fungo può essere consumato solo in forma bollita o fritta. Se consumato crudo, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • mal di stomaco
  • anche crampi intestinali
  • vomito e nausea

Ma chi soffre di una predisposizione innata dovrebbe astenersi dal consumare l'ombrellone anche quando è stato lessato o fritto. Perché in tal caso si verifica una reazione allergica alla proteina nel fungo.

gusto

Tra i funghi commestibili, questo fungo appartiene alle prelibatezze. A seconda che ti sia piaciuto giovane o vecchio, offre anche gusti diversi. Solo l'ombrellone grande può essere utilizzato in cucina, il gambo invece è fibroso, tenace e legnoso e quindi non commestibile. Il gusto dell'ombrellone può essere descritto come segue:

  • nocciola
  • ricorda leggermente il burro di arachidi
  • il fungo più vecchio perde il sapore dolce
  • odore gradevole
  • Carne tenera e morbida
  • leggermente spugnoso
  • succoso

I cappelli del fungo parasole sono solitamente saltati in padella come una cotoletta, impanati o non impanati. I vecchi cappelli, invece, non sono più consigliati al consumo perché diventano secchi e resistenti. Le cappelle giovani non vengono lavate prima della preparazione, ma solo pulite con un panno umido e poi divise in grossi pezzi.

Accadere

Se vuoi cercare tu stesso il fungo parasole, dovresti cercare foreste sparse di conifere o latifoglie. Perché tra giugno e ottobre, l'ombrellone si trova principalmente nei prati vicino al bosco o nelle radure. Altre posizioni sono le seguenti:

  • ai bordi delle strade o ai bordi delle strade
  • prevalentemente su suoli sabbiosi, calcarei o argillosi
  • appaiono individualmente
  • ma anche in gruppo

Fonte di tossicità: www.123pilze.de

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: