Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Per molti proprietari di giardini, l'erba arrotolata è una rapida alternativa alla classica variante con semina e una lunga attesa fino alla formazione di una superficie erbosa densa. Il fertilizzante è importante per la vitalità del prato. Come tutte le piante, il prato pronto ha bisogno di nutrienti che aiutino l'erba a crescere e garantire così il risultato desiderato a lungo termine. Per mantenere un prato sano, è necessario sapere quando, con quale frequenza e con cosa concimare.

prima fecondazione

Dopo la posa del tappeto erboso, una prima concimazione è particolarmente importante per sostenere l'erba durante la sua crescita nel terreno. È importante non aspettare troppo prima di aggiungere i primi nutrienti, indipendentemente dal fatto che il terreno sia già stato pre-fertilizzato. La prima concimazione del tappeto erboso segue una regola pratica tre o quattro settimane dopo la posa. Questo dà alle erbe una carica di energia sufficiente e possono mettersi a proprio agio nella nuova posizione.

frequenza

Se la prima concimazione va a buon fine, il tappeto erboso deve essere concimato con la stessa frequenza nei prossimi anni per mantenere la fitta superficie erbosa. Come per la prima concimazione, ci sono alcuni datteri particolarmente adatti e particolarmente buoni per il tappeto erboso. Se hai in mente prati ornamentali a basso traffico, è sufficiente concimare due volte l'anno:

  • 1a fecondazione: da marzo ad aprile
  • 2. Fecondazione: da luglio ad agosto

È importante non applicare il fertilizzante troppo presto e non troppo tardi, altrimenti possono verificarsi rapidamente un'eccessiva concimazione o problemi con il tempo. Quante volte dovresti concimare se vuoi usare il prato come parco giochi, per sport o come parco per cani, come segue:

  • 1a fecondazione: da marzo ad aprile
  • 2. Fecondazione: giugno
  • 3. Fecondazione: da luglio ad agosto

Come puoi vedere, i prati molto utilizzati, indipendentemente dal fatto che siano arrotolati o seminati, richiedono una concimazione in più all'anno. Poiché queste graminacee sono esposte a carichi più elevati, devono essere fornite con una quantità significativamente maggiore di nutrienti, che viene somministrata tre volte all'anno. Questo programma si applica anche alle aree erbose in cui la posizione o il suolo sono sfavorevoli:

  • suoli poveri di nutrienti
  • zone costantemente ombreggiate

Questo programma si ripete di anno in anno e nel tempo l'apparente manto erboso arrotolato cambia in un prato completamente chiuso. Per questo motivo qui si mantengono gli stessi intervalli di concimazione che in un prato da seme. Anche se il prato già pronto ha ricevuto molte aggiunte di nutrienti prima della consegna rispetto a quello classico, non dovresti saltare nessuna concimazione, altrimenti dovrai accontentarti di fili d'erba gialli e macchie spoglie. Se hai la sensazione che il tuo tappeto erboso arrotolato sembri debole, puoi concimare di nuovo in ottobre, poco prima dell'inverno.

Consiglio: Una volta all'anno è necessario lavorare bene il terreno in modo che assorba bene i nutrienti e li trasmetta sull'erba del prato. In questo caso è opportuno arieggiare il prato o aerarlo se il terreno è particolarmente denso.

fertilizzante

Fertilizzare con cosa?

Non solo i tempi e la frequenza sono importanti quando si concima il tappeto erboso. Il fertilizzante stesso deve essere giusto per fornire nutrienti alle numerose erbe. Come proprietario di un prato, hai a disposizione cinque diversi fertilizzanti, che sono di origine organica e inorganica e quindi lavorano a velocità diverse. Il seguente elenco offre una panoramica dei rispettivi fertilizzanti:

1. Concime per prato

Se vuoi utilizzare un preparato già pronto, dovresti utilizzare un concime NPK di origine organo-minerale. Questi si sono dimostrati a lungo termine per la cura del prato, poiché la loro distribuzione di potassio, azoto e fosforo è ideale per le erbe. Funzionano più velocemente dei fertilizzanti organici e hanno un effetto a lungo termine che ha un effetto benefico sulla vitalità dell'erba. Migliora anche la struttura del terreno, che spesso rende i fertilizzanti speciali per prati una delle migliori soluzioni per il proprietario del tappeto erboso. Assicurati di fare affidamento su un prodotto di alta qualità, ad esempio di produttori come Neudorff, Cuxin o COMPO.

2. Letame di ortica

Se produci letame di ortica, puoi usarlo anche come fertilizzante per prati. Per fare questo, è necessario fermentare le ortiche in un barile d'acqua piovana per un periodo da due a quattro settimane e diluirle con 10 parti di acqua prima dell'uso. Altrimenti il liquame sarebbe troppo aggressivo per il prato. Questo viene semplicemente applicato con un annaffiatoio. Il vantaggio del letame di ortica è il suo rapido effetto e le numerose sostanze nutritive che vengono immediatamente assorbite dall'erba.

3. Letame di pollo

Il letame di pollo ha dimostrato di essere un buon fertilizzante per i prati poiché è ricco di azoto e potassio. Per fare questo, mescola 500 grammi di letame con dieci litri di acqua e poi concima il tappeto erboso con esso. In alternativa, puoi usare altro letame o guano.

4. Trucioli di corno o farina di corno

I fertilizzanti Horn sono ideali per i prati arrotolati perché contengono molto azoto e possono essere facilmente incorporati nel prato. Viene semplicemente distribuito generosamente e poi dispiega il suo effetto.

5. Compost

Puoi anche spargere sul prato del compost ben maturo da rifiuti animali e vegetali. Il compost a base di erba tagliata è adatto.
I fertilizzanti minerali puri non sono in alcun modo adatti al prato, poiché non hanno un effetto efficace a lungo termine e garantiscono solo una crescita rigogliosa a breve termine. Tuttavia, questo scompare dopo alcune settimane e quindi l'area soffre spesso di una carenza di nutrienti.

Consiglio: Se stai lottando con molto muschio nel tappeto erboso arrotolato, questo può indicare un'acidificazione, che dovresti assolutamente determinare con un campione di terreno. Per riportare il terreno ad un pH superiore a 5,5, ideale per le erbe, è bene spargere polvere di roccia, che disacidifica in modo affidabile la superficie.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!