Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Per molte persone, un prato bello e fitto fa parte del giardino tanto quanto una siepe ben curata o un laghetto da giardino con residenti vivaci. Numerose malattie del prato possono deturpare l'area verde con macchie antiestetiche o addirittura portare alla perdita di intere sezioni per un lungo periodo di tempo, che devono essere riseminate. Se il prato è malato, è necessario esaminare il danno per identificare la malattia e quindi agire per curarla.

Malattie del prato dalla A alla Z

Identificare e agire per trattare

Se il tuo prato non ha più un aspetto attraente e non migliora anche dopo interventi di manutenzione intensivi, potrebbe essere malato. A prima vista, le malattie non possono essere distinte dai classici sintomi di carenza come macchie giallo-marroni o macchie calve. A un esame più attento, tuttavia, il modello di danno aiuta a identificare le malattie in modo più preciso per poter adottare misure terapeutiche adeguate. Il grande vantaggio: i prati di solito soffrono di un numero gestibile di malattie facili da riconoscere. Di seguito troverai una panoramica delle tipiche malattie del prato che rendono difficile far fronte al tuo prato rigoglioso.

Consiglio: Certo, non dovresti sorprenderti di un prato impoverito se, ad esempio, tu, i tuoi bambini o gli animali domestici lo utilizzate per giocare o fare sport. Le erbe di un prato utilizzabile spesso appaiono un po' stanche, ma resistono sufficientemente allo stress.

Malattie del prato da A - D

antracnosi

Questa malattia compare dalla primavera all'autunno ed è causata da prati coperti di paglia, sovraccarico, mancanza di nutrienti, secchezza o umidità permanente. Oltre alle macchie rosso-marroni, l'antracnosi può essere riconosciuto da escrescenze che ricordano le spine e sono molto evidenti. A prima vista, la malattia appare come un danno da siccità, e per questo motivo molti giardinieri sovraccaricano. Tuttavia, dovresti adottare le seguenti misure per combattere l'antracnosi:

  • falciare accuratamente
  • aumentare la permeabilità del suolo
  • evitare assolutamente secchezza o ristagni idrici

Evitare la paglia del prato è molto importante. Questo può essere combattuto con la cura intensiva del prato. Dopo la falciatura, dovresti compostare l'erba tagliata e, a parte questa fase di cura, lavorare regolarmente il prato con un rastrello.

malattia delle macchie fogliari

Questa malattia fungina è una delle malattie del prato più innocue ed è principalmente innescata da cattive condizioni. Piccole macchie di colore bianco o giallo compaiono qui a una temperatura compresa tra 10 °C e 30 °C. Soprattutto, il ristagno d'acqua o la falciatura troppo profonda sono tra i fattori scatenanti della malattia. Si consigliano misure regolari di falciatura di un massimo di un terzo della lunghezza della lama, una buona concimazione del prato e irrigazione. Assicurati di rimuovere i residui di erba dopo la falciatura per evitare la formazione di paglia.

Malattia del punto del dollaro (Sclerotinia homeocarpa)

Questa malattia è simile alla muffa della neve, ma si verifica solo a temperature superiori a 25 °C e notti relativamente fresche. Le cause di ciò sono solitamente la mancanza di nutrienti, la siccità e lo stress elevato da parte di esseri umani e animali. I sintomi sono:

  • macchie color paglierino fino a dieci centimetri di diametro
  • quando è umido, si forma una rete fungina

Dovresti anche prestare attenzione alla corretta fertilizzazione qui. I prati sopravvivono molto bene alla malattia del punto del dollaro se ricevono di nuovo nutrienti adeguati. Il terreno qui è solitamente troppo asciutto e deve essere regolarmente rifornito di acqua a sufficienza. Tuttavia, questo dovrebbe essere permeabile. Se necessario, migliorare la permeabilità del suolo, resa possibile dalla scarificazione o dall'aerazione.

Malattie del prato da E - H

muffa in polvere

Anche l'oidio è una delle malattie del prato e si riconosce dal tipico rivestimento farinoso. I prati si ammalano a causa di una cattiva posizione all'ombra, di ristagni d'acqua o di cure improprie. Può verificarsi tutto l'anno purché le temperature siano comprese tra 0 °C e 30 °C. L'unica cosa che aiuta davvero qui è migliorare le condizioni di luce e la permeabilità del suolo. In alternativa, puoi fornire al tuo prato specie resistenti all'ombra.

Fusarium

Questa malattia fungina è nota come fusarium estivo perché i tipici semianelli di steli di colore chiaro compaiono solo a temperature superiori a 25 °C. Le cause sono la paglia del prato, il ristagno d'acqua o la negligenza nella manutenzione. Peggiore è l'infestazione, più rossi o marroni diventano gli steli. Regola la manutenzione del prato per correggere queste imperfezioni. Nessun problema. Il Fusarium è una delle malattie del prato che può essere trattata abbastanza facilmente.

anelli delle streghe

Gli anelli delle streghe sono tra le malattie con più tipi. Tuttavia, hanno una cosa in comune: tutti e tre i tipi di anelli delle streghe sviluppano funghi del cappuccio chiaramente visibili. Di seguito sono riportati i sintomi di ogni tipo:

  • 1° tipo: anelli verde scuro seguiti da crescita fungina ed erbe morenti
  • 2° tipo: anelli in verde scuro, seguiti da crescita fungina su prati rigogliosi
  • 3. Tipo: si formano funghi in anelli, il prato non è danneggiato

I funghi anulari sono innescati da residui organici nel terreno, che si decompongono e allo stesso tempo formano una solida rete di funghi. Se ora è asciutto per un periodo di tempo più lungo, i funghi del cappuccio si sviluppano dalla rete fungina nel terreno, che si verifica principalmente su terreni con molta sabbia e senza nutrienti. Innaffia abbondantemente il prato e rimuovi il fungo sostituendo il terreno.

Malattie del prato da K - R

ruggine della corona

Questa è una delle malattie causate da due diversi funghi della ruggine:

  • Fungo ruggine arancione
  • Fungo ruggine marrone

Secondo il nome, la ruggine della chioma è riconoscibile dai depositi di spore sopra e tra gli steli, che sono mantenuti nel colore corrispondente della specie fungina. Oltre a questi, compaiono anche macchie giallo chiaro. È necessario prestare particolare attenzione durante l'estate, poiché i funghi si depositano sul prato come spore e vi si diffondono. A partire da metà autunno, il prato si riprenderà se non è stato danneggiato gravemente. Anche carichi elevati e stress da siccità possono portare a questo. Le seguenti misure aiuteranno a combattere il fungo della ruggine:

  • Rastrella accuratamente il prato
  • smaltire l'erba rastrellata nei rifiuti domestici
  • risemina i punti nudi
  • falciare a intervalli regolari
  • lascia riposare il prato
  • concimare efficacemente

punto rosso

Il filo rosso è un'altra malattia che si verifica a causa della troppa umidità e della mancanza di azoto. Laetisaria fuciformis e Corticium fuciforme sono i funghi che fanno ammalare il tuo prato e indicano immediatamente il filo rosso attraverso sintomi caratteristici:

  • I culmi si colorano di marrone o giallo paglierino
  • Formazione di un lichene fungo rosso
  • questo assomiglia a una forma di corno

Puoi combattere questi funghi in modo particolarmente efficace se somministri un po' più di azoto e riduci questa quantità dall'autunno. Di conseguenza, le piante non hanno l'idea di utilizzare più azoto del necessario e quindi di lisciviare il terreno. È essenziale annaffiare a sufficienza in modo che le piante non soffrano di stress da siccità.

Malattie del prato con S

muffe di melma

Gli stampi per melma vengono creati allo stesso modo degli anelli delle streghe, tranne per il fatto che i funghi rimangono nel terreno. Solo raramente possono essere riconosciuti superficialmente da gocce sui culmi nei seguenti colori:

  • Viola
  • giallo
  • arancione

Qui si raccomandano anche la sostituzione del suolo e un buon apporto di nutrienti.

muffa della neve

La muffa della neve è una malattia causata dal fungo Microdochium nivale. Questo può essere riconosciuto da quanto segue sintomi:

  • macchie brunastre di circa tre centimetri di diametro
  • può raggiungere un diametro fino a 30 centimetri
  • plesso fungino da bianco sporco a rosa sul bordo
  • Le macchie appaiono viscide e umide

In casi estremi, le macchie si sovrappongono e quindi coprono vaste aree. La muffa della neve è innescata da un'eccessiva fertilizzazione con azoto in autunno, ristagno o strati umidi di foglie, pacciame o neve. La temperatura necessaria è compresa tra 0 °C e 8 °C, ma può variare anche da -20 °C a oltre 30 °C, vale a dire tutto l'anno. Non appena noti le macchie, dovresti arieggiare o scarificare il prato. Dovresti anche falciare a intervalli regolari, rimuovere lo sfalcio del prato e concimare con più potassio e meno azoto verso l'autunno.

gamba nera

Il danno di Blackleg è il seguente:

  • radici da marroni a nere
  • macchie di circa quattro pollici di diametro
  • Le macchie sono gialle, arancioni o rossastre
  • possono sovrapporsi
  • Periodo: dalla primavera all'autunno

Se scopri delle macchie sul prato che appaiono nei colori sopra menzionati, dovresti estrarre con cura alcune erbe dal terreno nelle aree interessate. Quindi controlla se le radici sono nere o marroni. In questo caso si tratta di blackleg, che si verifica a causa di valori di pH troppo elevati, mancanza di nutrienti, secchezza e ristagno idrico. Prendi le misure appropriate in base alle condizioni del tuo prato. Se si desidera abbassare il valore del pH, preferibilmente al di sotto di 7,0, si possono utilizzare i seguenti rimedi:

  • Compost di foglie di quercia
  • terra di conifere
  • Pacciame di conifere
  • fondi di caffè
  • zolfo

Malattie del prato con W

ustione alla radice

L'ustione delle radici è una delle malattie che colpisce spesso i prati appena piantati, poiché sono molto utilizzati nelle prime settimane. Solo con una manutenzione estremamente scarsa possono verificarsi ustioni alle radici in aree ben consolidate. I sintomi sono chiazze di colore chiaro con steli viscidi che possono essere facilmente estratti dal terreno. Quando estrai, presta attenzione al collo delle radici, perché dovrebbero essere di colore scuro. Una buona cura del prato con un apporto nutritivo sufficiente e una buona irrigazione aiuta qui. I semi di alta qualità funzionano bene anche contro la peronospora.

marciume della corona radicale

Il marciume del colletto delle radici è molto simile alla muffa della neve, ma il danno è molto più pronunciato e può interessare l'intero prato in un breve periodo di tempo. Il marciume del collo delle radici, causato dall'agente patogeno Typhula incarnata, può essere riconosciuto da macchie da marrone chiaro a marrone con un diametro fino a 50 centimetri.

Anche 100 centimetri sotto strati di neve o pacciame costantemente umido. Questi possono sovrapporsi. La malattia colpisce principalmente in autunno o all'inizio della primavera a temperature intorno a 0 °C. La grande differenza rispetto alla muffa della neve sono i gambi, che non sono viscidi e umidi, ma asciutti come la carta. Il marciume del colletto delle radici viene trattato allo stesso modo della muffa della neve.

Consiglio: La putrefazione del colletto della radice è solo uno dei nomi di questa malattia. È anche elencato sotto il termine muffa grigia della neve o marciume del tifone.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!