Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Molte persone conoscono il tè preparato in una tazza e molti amanti delle piante tengono una Camellia sinensis senza sapere che questa è la vera pianta del tè. Se vuoi coltivare il tè da solo, puoi farlo su piccola scala sul davanzale o nella serra. Per coltivare con successo le piante di tè, hanno bisogno di cure adeguate, poiché una posizione sbagliata o una temperatura troppo alta porta a rese inferiori.

Varietà appropriate

Tutte e quattro le varietà di Camellia sinensis formano foglie che puoi raccogliere, essiccare e preparare. Tuttavia, i seguenti due si sono rivelati particolarmente aromatici negli ultimi millenni:

  • Camellia sinensis var. sinensis (detta "tè cinese"): colore chiaro, profumo leggero, gentile
  • Camellia sinensis var.assamica (detta "tè d'Assam"): colore scuro, profumo forte, intenso

Questi sono utilizzati esclusivamente nella coltivazione commerciale del tè. Sebbene ci siano tè delle varietà Dehungensis e Publimba, l'aroma non è così pronunciato in questi. Tuttavia, puoi anche usarli se vuoi coltivare piante da tè da solo. La cura delle singole varietà non differisce in alcun modo.

Consiglio: Il tè della specie Camellia japonica, molto più comune nei giardini domestici, è estremamente raro. Questa è l'unica specie accanto alla Camellia sinensis e alle sue varietà che consente un aroma gradevole, ma è molto più intenso in termini di gusto e ha un contenuto di caffeina notevolmente più elevato.

coltivazione

Coltivare una pianta del tè non è complicato una volta che lo spazio e la temperatura sono giusti. Puoi coltivare piante di tè da semi che puoi ordinare su Internet o da rivenditori specializzati. Se sei tu stesso l'orgoglioso proprietario di una pianta di tè, puoi facilmente raccogliere i semi da solo da agosto a ottobre. Questi sono nei baccelli, che raccogli dalla pianta, rompi e poi usi. Una volta che hai i semi disponibili, procedi come segue:

Passo dopo passo alla pianta del tè

1a volta

Puoi coltivare il tè tutto l'anno. Poiché la Camellia sinensis viene conservata solo come pianta da vaso nell'Europa centrale, può essere coltivata tutto l'anno.

2. Prepara i semi

Irruvidire delicatamente i gusci dei semi con un po' di carta vetrata. Questi devono ora immergersi in acqua tiepida per 24 ore e quindi possono essere seminati in vasi individuali. Come substrato, utilizzare un substrato di coltivazione classico e un po' di torba o terriccio permeabile con contenuto di torba.

3. Semina

Riempi i vasi con il substrato e inumidiscilo bene. Ma non dovrebbe essere bagnato. Ora attacca il seme a un centimetro di profondità nel substrato inumidito.

4. Posizione

I vasi vengono ora collocati in un luogo con una temperatura costante compresa tra 20 °C e 25 °C. Una serra è particolarmente raccomandata. In alternativa, puoi usare della pellicola trasparente che stendi sopra le pentole.

5. Germinazione

Aerare la serra interna e i vasi a intervalli regolari nei prossimi 14-40 giorni. Durante questo periodo, i semi inizieranno a germogliare e sarai un passo più vicino al tuo tè.

6. Rinvasare

Ora aspetta un po' finché le piantine non sono grandi e abbastanza forti. Quindi vengono trasferiti in vasi freschi e collocati nella loro posizione finale nel tuo spazio abitativo.

Consiglio: Se hai acquistato dei semi e non puoi utilizzarli subito, conservali in frigorifero fresco a 4°C. Assicurati che i semi non siano troppo bagnati, altrimenti diventeranno ammuffiti e quindi la coltivazione è impossibile.

Manutenzione

La cura della pianta del tè è davvero facile da fare a mano, in quanto è molto facile da curare e, con la giusta collocazione, dipende solo dalla giusta aggiunta di acqua. Anche lo svernamento non è un problema e fintanto che non è troppo caldo e secco, la pianta sopravvive senza problemi alla stagione fredda. Ma soprattutto: da aprile a novembre hai l'opportunità di raccogliere le foglie di tè aromatiche in date specifiche.

Posizione

Se vuoi coltivare il tè, la pianta fedele al sito ha bisogno di un posto ideale sul davanzale e durante l'estate all'aperto o nella serra. È importante che la Camellia sinensis non venga spostata in seguito, né ruotata, altrimenti cadrà fiori e foglie a causa dello stress. Le caratteristiche del sito sono le seguenti:

  • Fabbisogno di luce: da luminoso a semiombreggiato
  • nessun sole diretto
  • non troppo caldo
  • alta umidità
  • al riparo dal vento

Le piante di tè vengono trasportate in giardino già in primavera, poiché uno spazio esterno con aria fresca costante ha un buon effetto sulla loro crescita. Se metti la pianta sotto vetro, ad esempio in una serra, ha bisogno di ombra sufficiente e non deve essere permanentemente calda.

substrato

Come substrato per la coltivazione delle piante dopo la germinazione, è richiesto uno con le seguenti caratteristiche:

  • permeabile
  • nutriente
  • fresco
  • senza calce
  • Valore pH: 4,5 - 5,5 (leggermente acido)

Il terriccio classico per piante in vaso si è affermato particolarmente bene per la coltivazione senza calce cavarsela In alternativa si consiglia un supporto costituito dai seguenti componenti in rapporto 1:1:1:

  • compost (senza calcare)
  • torba (acida)
  • terreno a foglia grossa

Indipendentemente da quale scegli, la permeabilità sarà migliorata dall'aggiunta di quanto segue agente drenante migliorato:

  • argilla espansa
  • grinta
  • ghiaia (fine)
  • graniglia di lava

Non devi prestare più attenzione al substrato.

argilla espansa

Consiglio: I substrati per la coltivazione del cocco si sono affermati come un'alternativa alla coltivazione del tè. Questo è prodotto principalmente da Neudorff ed è l'ideale se vuoi coltivare Camellia sinensis.

rinvasare

Se il tuo tè si sviluppa bene, dovrai rinvasarlo ogni due anni prima che si verifichi una nuova crescita a marzo. In ogni caso, questo è necessario quando il terreno è completamente radicato. Per questo si utilizza lo stesso substrato, un vaso leggermente più grande e uno strato drenante di ghiaia sul fondo. Ciò impedirà il ristagno d'acqua. Più invecchia il tuo tè, meno spesso devi rinvasare.

taglio

La potatura non è necessaria per il tè se raccogli regolarmente i piccoli alberi. Tuttavia, se diventa troppo grande per il tuo appartamento, poiché la pianta può crescere tra uno e nove metri di altezza, vale la pena tagliarla. Nella maggior parte dei casi, questo è necessario dopo quattro o cinque anni in primavera, poiché la pianta sviluppa meno foglie da questo momento. Basta accorciare la crescita all'altezza desiderata con forbici affilate e disinfettate. Diradare anche un po' per stimolare la crescita.

versare

Le piante del tè hanno solo bisogno di essere annaffiate un po', anche in estate. Tuttavia, è necessario un substrato costantemente umido che non deve essere bagnato. Si annaffia regolarmente tutto l'anno, indipendentemente dal fatto che la pianta rimanga in giardino durante i mesi estivi o solo sul davanzale o nel giardino d'inverno. Meglio controllarne uno prova del ditose il supporto è asciutto. L'acqua in eccesso nel sottobicchiere viene versata via dopo l'irrigazione. Inoltre, dovresti prendere regolarmente il flacone spray e spruzzare il tè con acqua a basso contenuto di calcare, poiché la pianta ha bisogno di un livello di umidità costantemente elevato. Questo è necessario anche in inverno.

Fertilizzare

La camelia viene concimata da aprile a settembre, poiché è allora che si trova nella sua fase vegetativa principale. Usa un liquido di buona qualità per questo concime di rododendro, che si somministra sull'acqua di irrigazione ogni due o tre settimane. Non concimare durante l'inverno.

ibernare

Quando si tratta di svernare, l'unica cosa che conta davvero è la posizione giusta. Non appena si avvicina il primo gelo, dovresti riportare gli esemplari all'aperto all'interno e trasportarli nei loro tradizionali quartieri invernali. Questo dovrebbe avere le seguenti proprietà:

  • Temperatura: 8°C - 15°C
  • Evitare assolutamente temperature superiori a 15 °C
  • temperature più basse sono tollerate brevemente
  • luminoso
  • proteggere dal sole diretto

Particolarmente adatti sono i giardini d'inverno, i locali non riscaldati come la camera degli ospiti e i corridoi luminosi o le scale che dispongono di luce sufficiente. Non dovresti esporre la pianta a temperature elevate durante l'inverno, perché con il tempo perderà le foglie e si indebolirà. Se è ancora troppo secco, segue un'infestazione da parassiti, principalmente attraverso acari di ragno. Dai primi nuovi germogli a fine marzo o inizio aprile si può quindi concimare nuovamente e lentamente abituare la pianta all'orto.

Raccogliere

Le foglie possono essere raccolte già nel primo anno, ma è particolarmente consigliato nel secondo anno, poiché la pianta del tè è già abbastanza forte a questo punto. Le foglie di tè possono essere raccolte in quattro diversi periodi dell'anno, a cui vengono dati nomi che potresti aver incontrato durante lo shopping:

  • First Flush: inizio marzo - metà aprile
  • Nel mezzo: inizio aprile - metà maggio
  • Second Flush: inizio maggio - fine giugno
  • Autunnale: inizio ottobre - metà novembre

I tè First flush offrono la massima qualità. Gli autunnali sono spesso meno aromatici. La raccolta avviene in un periodo selezionato in un ritmo da sei a 14 giorni semplicemente afferrando due foglie, preferibilmente più giovani, contemporaneamente con tre dita e staccandole. Le forbici non sono necessarie. Raccogli i frutti della capsula della tua pianta del tè in autunno e puoi quindi usarli per coltivare altre piante.

lavorazione delle foglie di tè

Una volta raccolte, le foglie devono essere lavorate in modo specifico per poter essere utilizzate come tè. I passaggi nell'ordine tipico sono:

  • appassire
  • Rotolo
  • fermento
  • asciutto
  • Sette
  • ordina per

Ecco come si fa il tè nero. È necessario riscaldare brevemente il tè verde dopo l'appassimento per prevenire la fermentazione. Perché questa è la differenza tra le varietà: il tè nero è fermentato, il tè verde no. La produzione del tè bianco o oolong è diversa e molto complessa.

Per l'uso domestico, di solito è sufficiente asciugare le foglie in una stanza ben ventilata o sotto il sole per un lungo periodo di tempo. Quindi mettilo in un cesto di bambù e scuotilo. In modo che le strutture cellulari delle foglie possano aprirsi. Quindi lasciare fermentare in un locale buio e ben ventilato. Durante la fermentazione, il colore cambia notevolmente e puoi sempre provare alcune foglie e decidere quale grado di fermentazione ti piace di più. In alternativa, puoi "sudare" le foglie aperte in un sacchetto di plastica per 1-3 giorni. Tuttavia, questi non dovrebbero diventare ammuffiti. Puoi quindi asciugare le foglie e il tuo tè è pronto.

Consiglio: Se vuoi provare qualcosa di nuovo, puoi sciacquare brevemente le foglie di tè appena raccolte sotto l'acqua pulita e poi consumarle senza asciugarle. Nonostante il loro sapore amaro, le foglie non sono velenose e, quando sono fresche, contengono un gran numero di antiossidanti, vitamine e oligoelementi che hanno un effetto positivo sulla salute.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: