Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Il basilico è diffuso come pianta ed erba culinaria ed è apprezzato da alcuni parassiti oltre che dall'uomo. Se si mangiano le foglie del basilico, questa è una chiara indicazione di alcuni parassiti. Anche alcuni animali non si fermano a Ocimum basilicum. Per poi sbarazzarsi degli ospiti non invitati e/o proteggere da essi il basilico, è necessario identificare preventivamente il "colpevole".

basilico mangiato

Se scopri segni di mangiare sulle foglie del basilico aromatico, probabilmente ti starai chiedendo chi c'è dietro. Ci sono vari candidati che sono responsabili di questo.

lumache

Se le foglie vengono mangiate dal basilico, nella maggior parte dei casi le lumache (Gastropoda) lo hanno manomesso. Dai loro quartieri invernali, si intrufolano sulle piante all'inizio della primavera, quando le temperature sono al di sopra della linea di gelo. Di norma, iniziano a mangiare solo nelle ore serali e soprattutto di notte.

Aspetto

  • Testa allungata con due antenne
  • Con guscio di lumaca: il corpo si rotola quando è minacciato o in modalità sonno
  • Senza guscio di lumaca: il corpo si rannicchia in pericolo o in modalità sonno
  • tra diverse tonalità di nero, marrone, marrone-giallastro e arancione
  • Muoviti a ondate
  • Lasciando tracce viscide
  • tra 2,5 centimetri e 15 centimetri (Large slug (Arion ater))

immagine del danno

  • Foglie di basilico mangiate dal bordo verso l'interno
  • Spesso buchi nel mezzo del foglio
  • Defogliazione rapida
  • Tracce di melma sulla pianta ed eventualmente sul terreno

cause

Sono quasi attratti dal basilico e si sentono particolarmente a loro agio nelle aiuole perché qui trovano una fonte di cibo ideale, che è l'unico motivo per mangiare l'Ocimum basilicum. Sono particolarmente desiderosi di mangiare di notte con temperature intorno ai 20 °C e umidità elevata.

combattere

Esistono vari metodi tra cui scegliere per combattere le lumache, ma non tutti sono efficaci o addirittura efficaci:

  • A temperature più basse, raccogliere le lumache congelate al mattino presto
  • Installa una recinzione per lumache come barriera (disponibile anche come recinzione elettrica)
  • Prepara delle trappole per la birra
  • Metti la segatura alta qualche centimetro intorno alla pianta
  • Spargere i fondi di caffè essiccati attorno al basilico
  • Piante profumate come vicine, come lavanda o gipsofila
  • Solo se nient'altro aiuta, ricorrere a trappole velenose chimiche

Significa melodia orecchiabile

La forbicina comune (Forficula auricularia) è uno degli insetti volanti e si trova spesso sulle piante di basilico del supermercato. Lui è un onnivoro e lascia tracce di nutrimento su tutte le parti della pianta del basilico, dalle foglie ai fiori agli steli. Se non lo fermi, mangerà l'intera pianta, ma ci vorrà molto tempo per farlo. È crepuscolare.

Aspetto

  • Sei gambe
  • Lunghezza del corpo: da dieci a sedici millimetri
  • Colore del corpo: marrone rossiccio scuro, torace laterale marrone chiaro
  • Ali corte del tronco
  • Antenne in 15 parti
  • Due pinze sull'addome
  • Zampe giallo chiaro-ruvide
  • Uno o due piccoli denti all'interno delle appendici addominali

immagine del danno

  • Tracce di nutrimento prima sulle foglie, poi sui fiori, poi sugli steli
  • Relativamente piccole ma numerose tracce di alimentazione
  • processo abbastanza lentamente
  • Le foglie perdono stabilità
  • Radici parzialmente mangiate, che successivamente sembrano scavate
  • Di solito non è una situazione pericolosa per la vita per la pianta

causa ultima

Di norma, le forbicine compaiono solo vicino a dove afidi situato su cui si nutrono principalmente. Se il numero di afidi diminuisce, le forbicine migrano verso le piante vicine e mangiano la vegetazione e i fiori lì.

Combattere

Il controllo delle forbicine, o forbicine, come sono anche conosciute, non richiede necessariamente l'aiuto di insetticidi chimici. I prodotti biologici ei rimedi casalinghi, così come i trucchi per il trasferimento, sono più rispettosi dell'ambiente. Quest'ultima è una soluzione intelligente, poiché anche le forbicine sono insetti utili.

  • Bordare il basilico con anelli di colla appiccicosi
  • Spruzzare la pianta colpita con olio di neem due o tre volte a settimana (le respinge)
  • Usa/attira predatori naturali come toporagni, ragni e rospi
  • Trasferisciti usando una pentola
    • Riempi il vaso di terracotta con paglia o trucioli di legno
    • Disporre accanto al basilico (inclinato per facilitare l'ingresso delle forbicine)
    • Il giorno successivo, versa la pentola con le forbicine in un posto diverso
    • Ripetere il processo tutte le volte che è necessario

punteruolo della vite

Il punteruolo della vite (Otiorhynchus) è uno dei parassiti più temuti del giardino e delle erbe e non si lascia scoraggiare dall'odore del basilico. È molto attivo, soprattutto durante le calde giornate estive, e lo rimane fino all'abbassamento delle temperature in autunno. Se trova la sua strada in aree più calde, come un giardino d'inverno, può fare a meno del letargo e continuare lì i suoi "mali". È attivo al tramonto e di notte. Durante il giorno si nasconde poi dove è buio, come sotto la pentola del basilico.

punteruolo increspato

Aspetto

  • Sembra uno scarabeo
  • Sei gambe
  • Due antenne e tra di loro una spessa proboscide
  • Colore del corpo: nero lucido/marrone scuro
  • Lunghezza del corpo: circa un centimetro
  • Forma del corpo ovale
  • Peli a squame giallo pallido e solchi longitudinali sul dorso
  • Non volare, ma corri veloce
  • Larve bianco crema, schiudono tra agosto e ottobre

immagine del danno

  • Segni di alimentazione semicircolari sui bordi delle foglie
  • Rivestimento marrone nei siti di alimentazione
  • Le larve rosicchiano le radici, la pianta si blocca
  • I fiori appassiscono, i boccioli rimangono chiusi o cadono
  • Le larve sbucciano le radici
  • Radici scavate nella fase avanzata
  • La vitalità della pianta sta rapidamente diminuendo
  • Senza un aiuto specifico, la pianta muore

causa ultima

I suoi cibi preferiti includono foglie, germogli e giovani germogli. Sempre affamato, va alla ricerca dei suoi cibi preferiti, compreso il basilico. Inoltre, le femmine hanno bisogno di un posto dove possono deporre le uova in sicurezza. Se c'è ancora terreno torboso, vengono create le migliori condizioni per i punteruoli della vite.

Combattere

Se non vengono deposte le uova, per cui sono presenti solo pochi punteruoli di pino, nella maggior parte dei casi la pianta non subisce gravi danni e il controllo non è assolutamente necessario. Tuttavia, poiché spesso vanno in letargo nella zona delle radici e le femmine possono deporre fino a 1000 uova, il rischio di una "invasione" e il relativo danno totale alla pianta va sempre evitato combattendola.

raccogliere

Un piccolo animale scuro è difficilmente riconoscibile di notte, quindi è quasi impossibile raccoglierlo. Un contenitore riempito di lana di legno, che viene posizionato direttamente sull'Ocimum basilicum, offre aiuto. La procedura è la seguente:

  • Riempi la pentola con trucioli di legno
  • Mettere a testa in giù su giornale o simili (proprio accanto al basilico)
  • Alza il bordo del vaso in direzione delle piante con uno o due sassi in modo che i parassiti possano entrare
  • I parassiti lo useranno come posatoio/nascondiglio durante il giorno
  • Al mattino, sollevare/girare il giornale con la pentola e smaltire lo scarabeo
  • Ripeti più volte, perché non tutti i bug rimangono lì subito
  • Periodo migliore per la raccolta: tra maggio e agosto

Consiglio: Tuttavia, i coleotteri non dovrebbero mai essere gettati nel compost o altrove per evitare che i parassiti tornino sulle piante. Dovrebbe quindi essere sempre smaltito con i rifiuti domestici.

rimedi casalinghi

L'appetito per le foglie e i fiori può essere portato via se a soluzione di sapone morbido viene applicata. Questo non danneggia il basilico, ma spinge i punteruoli della vite a fuggire. Ecco come si fa:

  • Sciogliere da 150 a 300 grammi di sapone morbido in 10 litri di acqua calda
  • Lascia raffreddare
  • Versare in un contenitore spray
  • Spruzza la pianta due o tre volte a settimana
  • Eseguire per alcune settimane a seconda dell'entità dell'infestazione
  • Aiuta anche con la prevenzione

nematodi

I nematodi sono piccoli vermi filiformi che vengono utilizzati efficacemente contro le larve. Se questi entrano in contatto con i nematodi, vengono infettati da batteri mutanti e muoiono. I nematodi possono essere acquistati nei negozi di giardinaggio.

gufo gamma

I gufi a raggi gamma (Autographa gamma) sono insetti e falene con attività diurna e notturna. Anche loro possono essere colpevoli se il basilico viene mangiato. I loro bruchi in particolare causano enormi danni alle piante ogni anno, mentre di solito non fanno morire la pianta come larve. Tra maggio e novembre, sull'Ocimum basilicum si formano tra due e tre nuove generazioni per stagione, se ciò non viene impedito.

Aspetto/riconoscimento

  • Larve biancastre con una lunghezza del corpo compresa tra 30 e 40 millimetri
  • Bruchi: testa verde, colore del corpo da verde a blu-verdastro, linee laterali giallo-verdi con strisce nere
  • Falena: da grigio-marrone a bruno-rossastro
  • Apertura alare: da 35 a 40 millimetri
  • Ali anteriori con una distinta "macchia gamma" bianco-argento
  • uova sulla parte inferiore delle foglie
  • Ragnatele sulla pianta da cui risulta la prole

immagine del danno

  • Inizialmente piccoli fori nelle foglie - spesso con un leggero ingiallimento
  • Successivamente i bordi delle foglie e gli steli del basilico furono mangiati
  • Punte di crescita distrutte
  • Porta al feed scheletro

causa ultima

Come falene, seguono principalmente la scia olfattiva delle piante da fiore e, dopo averle mangiate, amano posarsi anche sulle vicine piante verdi senza fiori. Preferiscono il basilico indebolito e amano la siccità prolungata.

Combattere

  • frantumazione delle uova
  • Rimozione di parti di piante fortemente infestate
  • Controllo efficace allo stadio larvale con nematodi (come descritto alla voce "curculione della vite")
  • Spruzzare con olio di neem (ostruisce le vie aeree e le fa morire)
  • Soluzione di sapone morbido contro i bruchi (come descritto in "Ocean Weevil")

mosca minatrice

I minatori fogliari (Agromyzidae) o le loro larve spesso infestano il basilico. Tuttavia, il modello di danno rende facile identificare un'infestazione da mosche minatori.

Aspetto

  • Dimensioni delle larve fino a tre millimetri, colore giallo-biancastro, aspetto tipico delle larve delle mosche
  • Dimensione della mosca del minatore: da uno a due millimetri - colore di fondo grigio-nero con macchie gialle
  • Occasionali uova color crema visibili sul lato inferiore della foglia
  • Segni di puntura nelle foglie (deponi le uova lì)

immagine del danno

  • Colorazione gialla intorno ai siti di puntura
  • Minima vaiolatura nei siti di puntura (le larve si mangiano dall'interno della foglia)
  • Linee gialle o marroni sulle foglie (tracciando attraverso l'interno del tessuto fogliare tramite "tane minerarie")
  • Il tessuto fogliare muore intorno alle vene e si secca
  • Caduta delle foglie colpite
  • disturbi della crescita
  • Le giovani piante muoiono rapidamente

causa ultima

Alla ricerca di un luogo ideale per deporre le uova e una fonte di cibo allo stesso tempo, le mosche dei minatori spesso portano al basilico. Le condizioni ideali sono quando il terreno compattato e/o la mancanza di approvvigionamento indebolisce le piante e c'è persino umidità.

combattere

  • Tagliare e scartare le parti infette della pianta
  • Se l'infestazione è grave, scartare completamente il basilico
  • Uso di insetti utili come vespe parassite e coccinelle
  • infuso di ortica
    • Tritare circa un chilogrammo di ortiche fresche o essiccate
    • Versarci sopra dieci litri di acqua fredda (le ortiche devono essere completamente coperte)
    • Usa un secchio con un coperchio/coperchio e mettilo alla luce diretta del sole
    • Lasciare agire tra le 12 e le 24 ore, mescolando più volte nel frattempo
    • Quindi setacciare i residui di ortica
    • Spruzzare il basilico all'aperto con il decotto più volte alla settimana (il brodo puzza)

Avviso: Per fare l'infuso devono essere utilizzate solo ortiche pungenti che non hanno fiori, poiché influiscono sull'effetto.

Altri animali

gatti

Nonostante il gatto non sia un erbivoro verde entusiasta e, soprattutto, non si senta attratto dagli oli essenziali di basilico, può comunque essere incuriosito e giocoso mangiando foglie di basilico. Tuttavia, Ocimum basilicum non è velenoso per loro. Solo un animale molto giovane può reagire al danno delle foglie di basilico, che poi diventa evidente attraverso lievi problemi di stomaco e intestinali. Per evitare di mangiare le foglie, ci sono alcuni trucchi per tenere i gatti a distanza:

  • cospargere di pepe
  • Separato con recinzione per conigli
  • Pianta l'erba gatta accanto (i gatti preferiscono)

topi e ratti

Topi e ratti adorano il basilico, che viene venduto anche in forma essiccata come mangime (additivo) nei negozi di animali. Per i proprietari di aiuole, tuttavia, questo non è piacevole, perché le foglie di basilico mangiate non devono essere mangiate, poiché le malattie possono sicuramente essere trasmesse. A parte le classiche trappole per topi e topi, i giardinieri per hobby e gli amanti delle erbe aromatiche hanno poca scelta per risolvere il problema. Vale comunque la pena provare a tenerli a distanza con profumi di aglio, santoreggia, borragine e/o timo.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: