Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Che sia verde o dorato, agrodolce e ricco di vitamine e oligoelementi, non per niente il kiwi è una delle varietà di frutta importate più apprezzate in questo paese. È disponibile nei supermercati tedeschi tutto l'anno. L'unica domanda è quale paese ha prodotto il delizioso frutto e da dove oggi i commercianti di frutta tedeschi ottengono il kiwi.

origine

Il kiwi ha le sue origini in Cina, più precisamente vicino al fiume Yangtze. Le aree di Changjiang e Sichuan sono considerate le principali aree di coltivazione. Nel suo paese di origine, il frutto è chiamato "Yang Tao", che significa qualcosa come "pesca macaco". Tuttavia, è conosciuto in tutto il mondo con il nome di uva spina cinese.

I neozelandesi volevano che l'uva spina cinese diventasse presto il kiwi. Dopo che il frutto è diventato popolare nella nazione insulare, i residenti hanno chiamato il frutto dopo l'uccello con lo stesso nome, il loro simbolo nazionale. La ridenominazione è probabilmente dovuta al fatto che i dazi all'esportazione australiani per i frutti di bosco erano così elevati all'epoca che i commercianti scaltri hanno inventato un nuovo nome senza ulteriori indugi.

abitudine

Actinidia deliciosa è il nome latino del kiwi. Cresce su un arbusto, la penna radiata coltivata, che è un rampicante. Solo pochi paesi sono adatti alla coltivazione, poiché la pianta di kiwi richiede molto alla sua posizione. Per una crescita ottimale, l'arbusto ha bisogno

  • estati calde
  • terreni ricchi di sostanze nutritive
  • inverno mite
  • niente gelate tardive
  • un alto tasso di precipitazioni
  • molto sole

Il kiwi stesso è una bacca ovale lunga circa otto centimetri e larga circa cinque centimetri. La buccia è marrone e pelosa, la polpa è di un ricco colore verde con un centro bianco circondato da minuscoli semi neri. Oltre alla varietà verde, ci sono anche i kiwi dorati, caratterizzati da un gusto molto dolce.

Avviso: I kiwi sono tra i cosiddetti tipi di frutta climaterici, poiché vengono raccolti acerbi e sviluppano il loro sapore dolce solo durante il trasporto.

paesi in crescita

Un viaggio intorno al mondo

Sebbene l'uva spina cinese cresca in Asia, lì viene coltivata meno. Nel frattempo ce l'ha Nuova Zelanda è emerso come il più grande esportatore mondiale. L'insegnante Isabel Fraser ha portato i semi di kiwi nel suo paese d'origine, la Nuova Zelanda, da una spedizione in Estremo Oriente. Lì, un coltivatore ha iniziato a coltivare i frutti su larga scala, cosa che ha fatto molto bene grazie alle condizioni climatiche ideali. Ancora oggi, l'isola di Bay of Plenty, nel nord della Nuova Zelanda, è considerata la principale area di coltivazione del paese.
Poco dopo, il frutto arrivò in Inghilterra, da dove divenne presto famoso in tutto il mondo. Ma l'arbusto trova anche condizioni climatiche adatte alla coltivazione in alcuni paesi europei.

  1. Cina, paese di origine del kiwi, la produzione annua eguaglia la resa residua di tutte le altre nazioni in crescita
  2. L'Italia, primo esportatore in Europa, secondo esportatore mondiale
  3. Nuova Zelanda, ha dato il nome al kiwi
  4. L'Iran, si caratterizza per l'alta qualità dei kiwi
  5. Grecia
  6. Chile
  7. Francia
  8. La Turchia coltiva kiwi solo di recente, ma ha condizioni del suolo ottimali

Da dove vengono le merci tedesche?

I kiwi sono disponibili in Germania tutto l'anno. È ovvio che la Cina è il principale fornitore della gamma di frutta tedesca, ma è un errore. Sorprendentemente, la Germania non ottiene nemmeno una parte della frutta dall'Estremo Oriente. I frutti qui venduti provengono principalmente dall'Italia, più raramente dal Cile e dalla Nuova Zelanda. Francia e Spagna riforniscono anche il mercato tedesco. In considerazione dei percorsi di trasporto più brevi, questo è sicuramente più rispettoso dell'ambiente. Tuttavia, la raccolta non inizia fino a settembre, quindi in inverno i kiwi devono percorrere ulteriori distanze dall'estero.

Consiglio: Se non vuoi acquistare merci importate, puoi anche coltivare il tuo kiwi nell'orto. I prerequisiti sono, ovviamente, molto sole e terreno ricco di sostanze nutritive. Un letto esposto a sud è l'ideale. Tuttavia, la pianta deve essere portata nella stanza calda in inverno, dove può andare in letargo protetta. A meno che non si scelga una razza resistente al gelo, riconoscibile per la pelle liscia. Queste varietà sono generalmente più facili da curare e meno esigenti. Quando coltivi il tuo, va anche notato che solo le piante di kiwi femminili danno frutti. Inoltre, il giardiniere ha bisogno di molta pazienza: un kiwi dà frutti solo dopo circa cinque anni, che vale la pena raccogliere.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: